Speriment Arti - Teatro delle possibilità

FOTO CORSO

Docenti

Giuseppina Corso & Marco Giannini
( Cliccare sul nome per visualizzare la biografia )


“Il teatro è un’isola galleggiante, un’isola di libertà. Derisoria, perché è un granello di sabbia nel vortice della storia e non cambia il mondo. Sacra, perché cambia noi.”  Eugenio Barba

Il laboratorio che proponiamo si fonda sull’idea di Teatro come mezzo per lasciare andare, rinnovarsi e ricostruire l’unità dell’esperienza attraverso una nuova estetica e nuove metodologie capaci di integrare il soggettivo e l’oggettivo, mente e corpo, reale e immaginario, disciplina e spontaneità, arte e vita e un’esplorazione di modalità diverse di pensare, percepire, muoversi ed interagire.

SperimentArti vuol dire per noi la possibilità di ri-scrivere da soli e con l’aiuto del gruppo il tuo copione di vita in totale libertà e lontano dal giudizio. Il conduttore ed il co-conduttore fungeranno da facilitatori per agevolare il passaggio esperienziale alla scoperta dei nuovi “copioni” possibili per l’individuo.

In teatro si vede, si ascolta, si agisce. Si piange e si ride. E' il luogo dove è possibile mescolare il proprio sguardo con quello di altre persone, è il luogo dove s'impara a camminare, a correre, a respirare, dove si parla tutti insieme e poi uno alla volta mentre tutti gli altri ci guardano e ci ascoltano.

E' un luogo dove s'impara a disimparare le cose che già conosciamo. Ma è soprattutto il luogo in cui le parole di un testo, di un romanzo o di una poesia possono diventare corpo, azione, immagine, realtà e apparenza, un pezzetto di sogno e qualche piccola bugia.

E' il posto dove i ragazzi possono imparare un nuovo significato della parola “crescere”e e gli adulti possono tentare d'incamminarsi nel percorso inverso, ed è un luogo dove sorridendo finalmente ci si può permettere di "perdere del tempo".

Il laboratorio avrà carattere fortemente esperienziale.


STRUMENTI ED ESERCIZI UTILIZZATI

- Giochi di gruppo
- Fantasie guidate
- Esercizi di role playing
- Psicodramma di Moreno
- Esercizi di teatro dell’oppresso
- Improvvisazione teatrale
- Ricerca del “comico interiore”
- Riscrittura del copione di vita
- Esercizi di uso e modulazione della voce
- Esercizi per “abitare” lo spazio e la distanza con l’altro


FINALITA’:

Apprendere nuove strategie comunicative attraverso l’interazione con gli altri e sperimentando copioni o improvvisazioni Rielaborare vissuti emotivi ed esperienziali riscrivendo da soli e con l’aiuto del gruppo il proprio copione di vita, elaborando strategie per migliorarlo in un contesto di sostegno reciproco e senza giudizio Promozione dell’individualità all’interno del gruppo


DESTINATARI:

Il Laboratorio è aperto a tutti, senza alcuna distinzione di età ed esperienza e non è necessario aver già partecipati a corsi o seminari di Teatro.