Laboratorio esperienziale di TangoTerapia

Scritto da Lorenzo Rossi
Categoria: Benessere Creato: Lunedì, 04 Maggio 2015 16:33
Visite: 3990

the lovers tango wallpaper 1920x1080 1

 

Docente

Dott.ssa Silvia Martino (Visualizza pagina docente) Psicologa, Psicoterapeuta, Tangoterapeuta.

Premessa

Da sempre, fin dall'antichità, l’essere umano ha sentito il bisogno di esprimere le proprie emozioni, i propri vissuti e i propri sentimenti attraverso i movimenti ritmici della danza.

Danzando e, dunque, collocandosi nel tempo e nello spazio, l’uomo si è fatto presente a se stesso ed agli altri, assumendo un preciso “modo di stare e di essere nel mondo”, e dunque, di esistere.

Questo è ciò che intendiamo per “posizione esistenziale” e che si rivela nella postura di ognuno di noi. Il modo in cui ci posizioniamo nello spazio, ci muoviamo nella musica e ci avviciniamo all’altro, parla di noi, ci svela e ci rivela anche senza le parole.

Oggi, come un tempo, anche nella danza da sala si ritrovano molteplici significati soggettivi e complesse dinamiche interpersonali. Sono proprio questi significati e queste dinamiche a rendere il ballo così divertente, attraente e formativo sia dal punto di vista fisico che psicologico.


tango terapia profilo silviaIl Tango è stato dichiarato ufficialmente patrimonio mondiale dell’umanità dalla sezione dell’Unesco che riconosce a beni “intangibili” l’importanza per la salvaguardia della conoscenza e dell’espressione.

Nell'origine del tango come danza, si può intravedere la ricerca, più o meno consapevole, del benessere a partire dal contatto con gli altri, come una sorta di “terapia sociale”.

Al tango argentino si ispira, con sempre maggior successo, il percorso terapeutico della Tangoterapia che si propone come uno spazio di riflessione ed azione in cui ciascuno può esplorare il proprio modo di essere al mondo e di esserci con l'altro.

La Tangoterapia nasce ufficialmente in Argentina nel 2008 con l'organizzazione del primo Congresso Internazionale di Tangoterapia. L'ipotesi di base è che la multidimensionalità propria del Tango possa offrire metafore e strumenti utili in un percorso terapeutico di consapevolezza, che promuova lo sviluppo, la crescita ed il benessere individuale e collettivo.


La Tangoterapia è un’esperienza che promuove la salute ed il benessere del corpo, della mente e delle relazioni.

Il Tango, con la sua musica, la sua danza e la sua poesia, i suoi codici, offre strumenti preziosi ed efficaci per esplorare e potenziare le risorse individuali, per affrontare e superare i limiti personali e le difficoltà relazionali.

Il Laboratorio di Tangoterapia propone un lavoro intensivo di breve durata in cui la coppia, o il gruppo, può sperimentare concretamente, attraverso i primi rudimenti del Tango, esperienze emotive intense da elaborare e condividere.

Programma

seconda foto per corso Silvia Il Laboratorio ha una durata di 8 ore, suddivise in due giornate (ad es: sabato e domenica) e si articola in una serie di esercizi pratici (attività esperienziale), in cui vengono esplorati gli elementi base del tango, seguiti da momenti di condivisione di gruppo (rielaborazione cognitiva).
Si lavorerà secondo i criteri operativi standardizzati dal Prof. F. Trossero (Psicologo, Psicoterapeuta, Università di Rosario, Argentina)


Durante il percorso di Tangoterapia si esplorerà ciò che avviene quando un corpo guida un altro e quando ci si lascia guidare. Obiettivo di questo percorso è anche quello di sperimentare la parte attiva, intenzionale, determinata e quella ricettiva, dolce, immediata. Tutti, donne e uomini, potranno vivere l’esperienza di queste due parti. 
Ogni passo di tango dà la possibilità di un incontro vero con se stessi, di una profonda introspezione, e di comunicazione nella più intima interazione con l'altro.

 
Giorno 1:

Presentazione e breve introduzione del Laboratorio, dei partecipanti e dei docenti.
Esercizi di riscaldamento e preparazione alla pratica. Esercizi di respirazione. Preparazione fisica ed emozionale dei partecipanti.
Esercizi di base sulla postura e il movimento. La camminata nel tango. Dissociazione corporea.
Lavoro sull’asse corporeo e sul baricentro: cambi di peso, posizione “apilada”, equilibrio.
Consapevolezza e sensibilizzazione propriocettiva. Allineamento. La “marca” e la reattività agli stimoli.
Cambio dei ruoli.


Giorno 2:

Pratica dell’uso dei codici della milonga. Lo sguardo nella “mirada e cabeceo”.
L’abbraccio nelle sue varianti. Ochos e giri. Circolazione e uso dello spazio. Sequenza di passi. Creatività e improvvisazione. Stretching e rilassamento.
Ballo “guidato”. Connessione gruppale, circolazione e uso dello spazio, sequenze di passi, improvvisazione, creatività. Ritmo, tempi e contrattempi. Pause. Cadenze.

Chiusura e discussione di gruppo.
Conclusioni e sintesi.

Nelle sessioni di gruppo non è necessaria la partecipazione in coppia.

Obiettivo del laboratorio non è solo l'apprendimento del ballo del Tango e per partecipare non è necessario saper ballare.

Il Laboratorio è a numero chiuso (Max 10 partecipanti)
.

 


Obiettivi

Obiettivo generale di ogni percorso terapeutico è: “conoscersi meglio per cambiare e vivere meglio”.

Nell'ambito della Tangoterapia, l'obiettivo è acquisire una maggiore coscienza dell’identità di sé, una migliore consapevolezza corporea ed emotiva ed una buona capacità di entrare in relazione con gli altri.

Gli obiettivi del laboratorio sono quelli di promuovere e migliorare:

SVILUPPO PERSONALE (consapevolezza di sè ed autorealizzazione);
BENESSERE CORPOREO (un corpo in equilibrio, postura libera da rigidità ed inibizioni);
RELAZIONI INTERPERSONALI (basate sulla fiducia nell'altro e sulla” presenza” a sé stessi);
CREATIVITA' (nuove possibilità espressive: la comunicazione corpo a corpo, il linguaggio della seduzione, la riscoperta del gioco...).